custodia cautelare scontata in struttura terapeutica

giudice pu consentire al soggetto sottoposto a misura cautelare di prestare attività lavorativa fuori dalla comunità stessa. 148 elaborato ed inserito nel codice Rocco non fu altro che lapplicazione "dellindiscutibile principio" secondo cui nel rapporto punitivo la capacità del soggetto deve esistere non solo nel momento della dichiarazione di colpevolezza e dellapplicazione della pena, ma anche nel periodo di esecuzione di essa. Alloggio, oppure raccoglierà la documentazione medica e terapeutica, qualora si tratti di persona dipendente da droga o alcool intenzionata a seguire un programma di cura. Il principale merito di questa legge è probabilmente quello di aver, seppure implicitamente, delineato la custodia presso "luoghi pubblici di cura e assistenza considerati dalla dottrina dell'epoca un po' vagamente destinati a soddisfare scopi "genericamente assistenziali" ( 8 come luoghi deputati all'esecuzione della custodia cautelare. 104, sarebbe stato pi appropriato parlare di 'modalità di esecuzione della custodia preventiva' anziché di sostituzione della stessa, dato che gli arresti domiciliari configurano comunque una custodia cautelare. Questa disposizione segnala un piccolo sfavore per i programmi di tipo domiciliare, perché non prevede che gravino sull'amministrazione penitenziaria, ma sulle strutture sanitarie regionali, le spese, non certo di mantenimento, ma di cura ed assistenza, per quei tossico ed alcool dipendenti per i quali viene. La somatizzazione tipica delle malattie psicosomatiche, ad esempio, è fenomeno che si presenta in una serie di manifestazioni emozionali, talora difficili da decifrare, con le quali il soggetto esprime il suo turbamento interiore, e pu comprendere semplici sensazioni di malessere cosi come vere e proprie.

Le misure cautelari per i soggetti tossicodipendenti - adir - L altro diritto



custodia cautelare scontata in struttura terapeutica

P., la pena sia 'scesa' al di sotto dei livelli di cui. Il 5 comma dell'art. Richieste cautelari diverse da quella di cui agli artt. La sindrome consiste in una reazione isterica basata su una motivazione conscia ed inconscia del soggetto ad evitare la responsabilità sforzandosi di apparire infermo di mente; caratterizzano la sindrome ganseriana un comportamento bizzarro, allucinazioni visive ed uditive, deliri, disorientamenti, amnesia, convulsioni isteriche e marcata variabilità. Per quanto riguarda laccertamento dell«infermità psichica tale da impedire lesecuzione lincapacità esecutiva di cui allart 148.p. Affidamento in casi particolari: tossicodipendenti Qualora una persona tossicodipendente o alcooldipendente sia stata condannata per reati connessi al proprio stato di dipendenza, debba espiare una pena detentiva (anche residua) non superiore a sei anni o a quattro se relativa a reati compresi dall? Da questo, non certo lineare, quadro normativo emergeva che il legislatore, a dispetto delle perplessità della dottrina, avallava l'operazione ermeneutica condotta dalla giurisprudenza e suggeriva ai magistrati di adottare la misura cautelare degli arresti in comunità nei confronti dei soggetti tossicodipendenti, quando ritenevano che essa. 47 ter.p., per le condanne a pene detentive fino a quattro anni; c) nei confronti dei tossicodipendenti, laddove si debba applicare l'art. Da un lato i criteri che configurano l'ipotesi attenuata sono definiti in modo molto aleatorio rispetto a quella di cui all'art.

Misure alternative alla detenzione - canestriniLex
Tossicodipendente: sostituzione della misura cautelare con gli arresti
Sistema penale e tutela della salute